Sorry

This page is not valid in your langage.
Please change your location to see the article.

Amadai with Crispy Scales and Leek “Somen Noodles”
by Brandon Hayato Go

13 Agosto, 2021

Brandon Hayato Go inizia a cucinare cibi giapponesi a 15 anni, nel ristorante di famiglia nella California meridionale.  Per 25 anni porta avanti l’attività di famiglia, viaggiando regolarmente in Giappone per crescere in diverse discipline della cucina giapponese durante i suoi 20 e 30 anni, iniziando con la cucina da izakaya, passando poi alla soba per finire nei ristoranti stellati kaiseki; nel 2018 apre Hayato nel centro di Los Angeles.  Nel suo primo anno di attività, Hayato ha ricevuto una stella Michelin, Brandon è stato nominato uno dei migliori chef emergenti in America (Food and Wine’s Best New Chefs in America) ed è stato candidato come miglior chef della California ai James Beard Award.

Amadai with Crispy Scales and Leek “Somen Noodles”

  • ANTIPASTO
    4
  • TEMPI
    45MIN
  • TEMPO DI PREPARAZIONE
    35MIN
  • TEMPO DI COTTURA
    10MIN

INGREDIENTI

Un Amadai intero


Un grosso cipollotto o un porro


500 ml di brodo di pesce o vegetale leggero


½ cucchiaino di salsa di soia leggera


1 cucchiaio di succo di zenzero fresco


2 cucchiai di fecola di patate

SVILUPPO DELLA RICETTA

Tappa 1

Sfilettare l’Amadai mantenendo intatte le scaglie (oppure qualsiasi pesce con scaglie commestibili. La maggior parte delle scaglie non sono commestibili anche da fritte, è meglio affidarsi alle raccomandazioni del proprio pescivendolo).  Salare leggermente entrambi i lati del filetto e lasciar riposare in frigorifero per 3-4 ore, per lasciar penetrare il sale.

Tappa 2

Tagliare finemente à la julienne un grosso cipollotto o un porro, tagliando trasversalmente.  Mettere a bagno in acqua fredda fino all’uso.

Tappa 3

Insaporire 500 ml di brodo leggero, di pesce o vegetale, con un pizzico di sale, 1/2 cucchiaino di salsa di soia leggera e 1 cucchiaio di succo di zenzero fresco.  Versare circa 75 ml di brodo insaporito in un piccolo recipiente e mescolarvi 2 cucchiai di fecola di patate (o di fecola di tapioca) per creare un impasto che aggiungiamo nuovamente al brodo.  Per addensare il brodo: cuocere a fuoco lento il brodo insaporito in una piccola casseruola, aggiungendo lentamente al brodo in cottura l’impasto di fecola messo da parte, mescolando velocemente.

Tappa 4

Aggiungere alla salsa il cipollotto tagliato à la julienne e cuocere a fuoco lento per 5 minuti o fin quando non diventa morbido.

Tappa 5

Infilzare il pesce con uno spiedino di bambù (per evitare che si incurvi) e friggere in olio abbondante per 90 secondi a 180 °C; lasciar riposare il pesce fritto sulla carta assorbente per rimuovere l’olio in eccesso.  Con un mestolo, versare la salsa di cipollotto su un piatto pre-riscaldato e posizionare il pesce fritto sopra la salsa.
 

 

Pairing Notes
Nel considerare la cipolla e Krug dal punto di vista di uno chef di cucina giapponese, ho pensato che fosse importante giocare sulla dolcezza del porro, mantenendo, al contempo, i sapori delicati ed eleganti per lasciare che il vino dia la sua impronta. Con lo Champagne adoro i fritti, e le scaglie croccanti del pesce aggiungono la componente perfetta in termini di consistenze per creare un piatto che sembri uno spuntino ludico ma che soddisfi comunque chi cerca un vero e proprio piatto di pesce.
Krug Grande Cuvée 169ème Édition

La massima espressione dello Champagne

SCOPRIRE
Krug Grande Cuvée
Krug Grande Cuvée
Composto da
Selezionato da