Sorry

This page is not valid in your langage.
Please change your location to see the article.

Villa Crespi

Italia
icons/arrow Created with Sketch.
icons/arrow Created with Sketch.

Antonino Cannavacciuolo ha sempre ascoltato con attenzione le parole dei grandi Chef che ha incontrato sul suo cammino, parole dalle quali è sempre stato pronto ad imparare. La sua carriera lo ha portato a intraprendere molti viaggi, che hanno ispirato anche la sua cucina.

Dialogo con Antonino Cannavacciuolo

Il mio primo sorso di Krug è stata un’esperienza sensoriale indimenticabile.
Quali sono le sue fonti di ispirazione?
I prodotti freschi: dai profumi che emanano alle sensazioni che regalano al tatto, passando per i colori e i sapori. La mia ispirazione viene anche da dentro.
Qual è la persona che ammira di più?
Sceglierne soltanto una sarebbe fare uno sgarbo a tutte le persone che ho avuto la fortuna di incontrare nel mio percorso personale e professionale. Direi che ammiro chiunque mi abbia insegnato qualcosa, ognuno di loro è un eroe ai miei occhi.
Con chi condividerebbe la sua cena ideale?
Ho già avuto l’onore di accogliere Armando Maradona a Villa Crespi, ma lo inviterei con piacere una seconda volta.
Qual è stata la lezione di vita più importante?
Inseguire i miei sogni, svolgere il mio lavoro con passione e, soprattutto, non darmi mai per vinto.
Cosa fa di lei un Krug Lover?
Krug è il frutto perfetto di un’evoluzione ventennale, uno Champagne incredibilmente unico.
Il suo primo sorso di Krug?
Il mio primo sorso di Krug è stata un’esperienza sensoriale indimenticabile, caratterizzata da opulenza, equilibrio e struttura.

All KRUG Ambassades

icons/arrow Created with Sketch.
icons/arrow Created with Sketch.
Krug Grande Cuvée
Krug Grande Cuvée
Composto da
Selezionato da