Sorry

This page is not valid in your langage.
Please change your location to see the article.

Your Krug iD

Krug Clos d'Ambonnay 1998

L'intensità di un unico appezzamento di Pinot Noir nell'annata 1998

La Maison Krug la invita a scoprire l’intensità di Krug Clos d’Ambonnay 1998: prodotto a partire da un singolo appezzamento, un'unica varietà, il Pinot Noir, e una sola vendemmia, quella del 1998.

Il Clos d’Ambonnay è un appezzamento di appena 0,68 ettari protetto da mura e situato nel cuore di Ambonnay, uno dei borghi più noti nella regione della Champagne per le uve di Pinot Noir, ed è la principale fonte da cui la Maison Krug ricava questa varietà sin dai primissimi anni.

Krug Clos d'Ambonnay 1998 è il terzo Champagne nato da questo prezioso appezzamento di Pinot Noir. Il primo fu creato con la vendemmia del 1995.

Queste bottiglia numerate singolarmente hanno trascorso un invecchiamento di almeno 13 anni nelle cantine Krug per sviluppare ulteriormente profondità e complessità. Dopo la degustazione e la valutazione, sono state imbottigliate come Krug Clos d'Ambonnay 1998 in inverno 2010 - 2011.

Assemblaggio

100% Pinot Noir del Clos d’Ambonnay

Sboccatura

inverno 2010 - 2011
icons/arrow Created with Sketch.
icons/arrow Created with Sketch.

Dialogo con Julie Cavil

Chef de Caves Krug

Il 1998 fu un'annata classica, ricca di contrasti, come spesso accade nella Champagne, con un agosto incredibilmente afoso seguito da piogge intense. Ad Ambonnay, tali condizioni meteorologiche diedero come frutto delle uve squisite e straordinariamente ricche che sin dalle primissime degustazioni permisero di intuire l'eccezionale potenziale dei vini Krug Clos d'Ambonnay del 1998.

La Maison Krug scelse di creare Krug Clos d'Ambonnay 1998 perché quell'annata aveva saputo esprimere appieno il potenziale di questo minuscolo appezzamento protetto da mura.

NOTE DI DEGUSTAZIONE

Krug Clos d'Ambonnay 1998 si contraddistingue per il suo colore dorato attraversato da accenni di rosso.

Al naso offre aromi di caramello al latte, zucchero d’orzo, pane tostato, ribes nero, marmellata di frutti rossi e gelatina di frutta. Al palato schiude ricche note di frutti di bosco, tarte tatin, brioche, ribes rosso e liquirizia, valorizzate da un finale lungo ed elegante.

NOTE DI DEGUSTAZIONE

Krug Clos d'Ambonnay 1998 si contraddistingue per il suo colore dorato attraversato da accenni di rosso.

Al naso offre aromi di caramello al latte, zucchero d’orzo, pane tostato, ribes nero, marmellata di frutti rossi e gelatina di frutta. Al palato schiude ricche note di frutti di bosco, tarte tatin, brioche, ribes rosso e liquirizia, valorizzate da un finale lungo ed elegante.

PUNTEGGI

"Esotico al naso, con note di spezie legnose e di bergamotto: uno Champagne guidato da un’acidità vivida e cristallina. Una vena salina sottolinea i sapori della confettura di ribes nero, di pane integrale tostato, di miele di trifoglio e di mandorla tritata."

 

Wine Spectator 2020
Ratings : 98/100

"Siamo solo alla terza edizione di questo vino lussuoso. Oro che tende al rame, abbastanza scuro. Ampio e audace al naso. Inebriante, con note di funghi, quasi tendenti alla birra! Perlage stupendo, raffinato e sottile. Come Clos du Mesnil, presenta un finale secco ed è più vicino a un vero vino energico piuttosto che a uno Champagne evanescente. Vinosità decisamente presente, molto diverso come struttura dagli altri vini Krug."

Jancis Robinson 2020
Ratings : 19.5/20

KRUG X MUSIC

La Maison Krug si è accorta da tempo dell’esistenza di un legame tra suono e percezione del gusto. Gli amanti del buon vino e della buona musica, o chiunque abbia usato l’app Krug, comprendono la gioia data dal degustare questo straordinario Champagne mentre si ascolta un brano armonioso e sanno che questa esperienza consente di viaggiare direttamente sul binario delle emozioni.

Scoprire

Ozark Henry

Musicista e cantante

icons/quote2 Created with Sketch.
Ricordo ancora il mio primo bicchiere di Krug: un’esperienza travolgente, una complessità del tutto inaspettata per uno Champagne. Un unico, grande crescendo di emozioni, una festa di luci, uno straordinario gran finale di fuochi artificiali!

Ricordo ancora il mio primo bicchiere di Krug: un’esperienza travolgente, una complessità del tutto inaspettata per uno Champagne. Un unico, grande crescendo di emozioni, una festa di luci, uno straordinario gran finale di fuochi artificiali!

1:27
-3:43

Krug grande cuvée

Composto da Grand soleil
Selezionato da Grand soleil
  • icons/sound play Created with Sketch. icons/sound on
    Krug Grande Cuvée
    Composto da Grand Soleil
    5:15

ALTRI ABBINAMENTI MUSICALI

icons/sound play Created with Sketch.
Andante con moto
Composto da Arthur Rubinstein
Selezionato da Marcela Roggeri
icons/sound play Created with Sketch.
Waltz in C-Sharp Minor, Op. 64 No.2
Composto da Khatia Buniatishvili
icons/sound play Created with Sketch.
Liebestraum - Notturno No. 3, S 541/3
Composto da Khatia Buniatishvili
Selezionato da Cecilia Chailly
icons/sound play Created with Sketch.
3. Beim Schlafengehn
Composto da Renne Fleming
Selezionato da Jean Philippe Collard
icons/sound play Created with Sketch.
Rigoletto Paraphrase S434
Composto da Orazio Sciortino
icons/arrow Created with Sketch.
icons/arrow Created with Sketch.
Scopri l’esperienza musicale Krug

ABBINAMENTI GASTRONOMICI

Krug Clos d'Ambonnay 1998 è perfetto con piatti dai sapori decisi a base di tartufo, pollame o crostacei nobili (aragosta comune o spinosa). Altri abbinamenti riusciti sono: scaglie di parmigiano stagionato, uova sbattute con tartufo, prosciutto pata negra con bellota, o bruschette condite con tartufo e olio extra vergine d'oliva.

ABBINAMENTI GASTRONOMICI

Krug Clos d'Ambonnay 1998 è perfetto con piatti dai sapori decisi a base di tartufo, pollame o crostacei nobili (aragosta comune o spinosa). Altri abbinamenti riusciti sono: scaglie di parmigiano stagionato, uova sbattute con tartufo, prosciutto pata negra con bellota, o bruschette condite con tartufo e olio extra vergine d'oliva.

CONSERVAZIONE E SERVIZIO

La giusta temperatura

La Maison consiglia di servire i suoi Champagne tra i 9°C e i 12°C, poiché temperature più fredde limitano l'espressione dei sapori e degli aromi.

La Maison consiglia di servire i suoi Champagne tra i 9°C e i 12°C, poiché temperature più fredde limitano l'espressione dei sapori e degli aromi.

icons/more Created with Sketch.

Il calice ideale

Nel 2011, Krug ha collaborato con la rinomata cristalleria Riedel per progettare un calice in grado di esprimere al meglio la pienezza di sapori e aromi di Krug Grande Cuvée.

Nel 2011, Krug ha collaborato con la rinomata cristalleria Riedel per progettare un calice in grado di esprimere al meglio la pienezza di sapori e aromi di Krug Grande Cuvée.

icons/more Created with Sketch.
icons/arrow Created with Sketch.
icons/arrow Created with Sketch.
I suoi momenti Krug,
custoditi al sicuro
Krug Grande Cuvée
Krug Grande Cuvée
Composto da
Selezionato da