fbpx La Maison Krug | Krug

Sorry

This page is not valid in your langage.
Please change your location to see the article.

La Maison Krug

5 rue Coquebert, Reims, Francia
icons/arrow Created with Sketch.
icons/arrow Created with Sketch.

La sua visita inizia dove si è svolta gran parte della storia di Krug, la residenza della famiglia Krug dal 1868. Nel cuore della regione della Champagne, la Maison Krug è più di una semplice residenza storica, bensì una fucina in costante fermento, un atelier creativo costruito su un dedalo di cantine in cui gli artigiani dello Champagne custodiscono meticolosamente e silenziosamente le bottiglie.

Benvenuti nella zona lounge

Osservi la straordinaria collezione di cimeli della Maison: i libri contabili centenari, le antiche note di degustazione, il ritratto del fondatore Joseph Krug e il leggendario diario color dark cherry. Osservi attentamente il diario: è proprio in queste pagine che Joseph descrisse la sua filosofia: offrire uno Champagne dalla qualità ineguagliabile, anno dopo anno, a prescindere dalle condizioni atmosferiche. Oggi l’annuale ricreazione del suo sogno si chiama Krug Grande Cuvée, e sta per assaggiarla. Alla Maison si suol dire che non ci si scorda mai il mio primo sorso di Krug. 

IL MURO DEI 400 VINI

Ogni anno, lo Chef de Caves di Krug fa una vera e propria "audizione" dei 250 vini dell'anno e dei 150 vini di riserva per la creazione di una nuova edizione di Krug Grande Cuvée. Mentre la parete di questa sala di degustazione rappresenta visivamente questi 400 vini, ognuno dei quali incarna l'essenza di un singolo appezzamento di vigneto, altoparlanti audio posizionati intorno allo spazio riproducono le rappresentazioni acustiche di 10 diverse regioni della Champagne, per dimostrare il contributo unico di ciascuno all'assemblaggio finale di Krug Grande Cuvée, l'espressione più completa dello Champagne.

IL MURO DEI 400 VINI

Ogni anno, lo Chef de Caves di Krug fa una vera e propria "audizione" dei 250 vini dell'anno e dei 150 vini di riserva per la creazione di una nuova edizione di Krug Grande Cuvée. Mentre la parete di questa sala di degustazione rappresenta visivamente questi 400 vini, ognuno dei quali incarna l'essenza di un singolo appezzamento di vigneto, altoparlanti audio posizionati intorno allo spazio riproducono le rappresentazioni acustiche di 10 diverse regioni della Champagne, per dimostrare il contributo unico di ciascuno all'assemblaggio finale di Krug Grande Cuvée, l'espressione più completa dello Champagne.

Alla scoperta delle cantine

Attraversi il cortile ed entri nell’edificio. Qui una porta blindata, protetta da un codice di sicurezza, conduce a una scala ad arco appena illuminata da una fioca luce. L’aria è fresca, e i suoi occhi si abitueranno pian piano alla mancanza di luce. Il momento è arrivato. Ad accoglierla troverà fila innumerevoli di pupitres che ospitano al proprio interno un numero altrettanto straordinario di bottiglie di Krug, colte nel pieno del loro lungo riposo. La permanenza di circa sette anni nelle cantine Krug rivelerà la pienezza dei sapori e degli aromi dil Krug Grande Cuvée. Due uomini in tuta da lavoro esaminano da vicino i contenuti di ogni bottiglia, e capovolgono ogni esemplare con estrema maestria. Più in là, in un’altra ampia cantina, un altro uomo, illuminato dalla luce di una candela, fa girare di un quarto tutti gli esemplari riposti sulle pupitres di legno, bottiglia dopo bottiglia. Ogni passo nella creazione degli Champagnes Krug richiede la massima precisione e cura. 

La Biblioteca dei Vini di Riserva

Arriva una fase sorprendente della visita. Protetta da portoni blindati, si erge alla vista una cattedrale costituita da tante capsule del tempo: fianco a fianco nelle loro dimore in acciaio inossidabile, i vini di riserva della Maison Krug, dove ogni appezzamento equivale a un vino. Al suo interno è contenuto il vino proveniente dal rinomato Clos d’Ambonnay, prodotto a partire dalla recente vendemmia. In un’altra cantina, 150 vini di 12 annate diverse attendono che lo Chef de Caves li convochi come musicisti per suonare la sinfonia di Krug Grande Cuvée o di Krug Rosé. Si inizia così a capire cosa vuol dire dare tempo all’indimenticabile. 

LA YURT KRUG

In omaggio all'ex sala della musica, un'antica icona della casa, nel 2018 è stata eretta una Yurte in legno nel giardino della Maison Krug. Progettata appositamente per le esperienze sonore, la Yurte Krug - che ha richiesto più di 900 ore di carpenteria e lavorazione del legno per essere creata - è il contenitore ideale delle degustazioni Krug Echoes, dove gli ospiti scoprono gli Champagne Krug con i loro abbinamenti musicali unici. Questa degustazione immersiva è un modo non tecnico e indimenticabile per scoprire gli Champagnes Krug.

LA YURT KRUG

In omaggio all'ex sala della musica, un'antica icona della casa, nel 2018 è stata eretta una Yurte in legno nel giardino della Maison Krug. Progettata appositamente per le esperienze sonore, la Yurte Krug - che ha richiesto più di 900 ore di carpenteria e lavorazione del legno per essere creata - è il contenitore ideale delle degustazioni Krug Echoes, dove gli ospiti scoprono gli Champagne Krug con i loro abbinamenti musicali unici. Questa degustazione immersiva è un modo non tecnico e indimenticabile per scoprire gli Champagnes Krug.

LA VISIONE

Quando Joseph Krug fondò la Maison de Champagne che porta il suo nome nel 1843, mosso dalla convinzione che la vera essenza dello Champagne è il piacere stesso, il suo sogno era quello di offrire ogni anno il miglior Champagne possibile, 

SCOPRIRE DI PIÙ

SAVOIR-FAIRE

L’attenzione speciale portata alle singolarità di ogni vigneto, il rispetto delle peculiarità di ogni appezzamento e del suo vino e la creazione di una vasta biblioteca di vini di riserva di varie annate hanno permesso a Joseph Krug di realizzare il suo sogno.

SCOPRIRE DI PIÙ
Krug Grande Cuvée
Krug Grande Cuvée
Composto da
Selezionato da