fbpx Savoir-faire | Krug

Sorry

This page is not valid in your langage.
Please change your location to see the article.

Savoir-faire

Savoir-faire

La Maison Krug ha un approccio unico alla creazione dello Champagne.
icons/arrow Created with Sketch.
icons/arrow Created with Sketch.
Ogni anno ricreiamo il sogno di Joseph Krug con una nuova Édition di Krug Grande Cuvée, un’opera d’arte unica fatta di consistenze e contrasti caratterizzati dalla pienezza di sapori e aromi. Prendiamo in considerazione le personalità di circa 400 vini, ciascuno dei quali incarna l’individualità di un lotto unico. Nel fare ciò, rendiamo omaggio alla varietà dello Champagne, del suo terroir e dei suoi lotti, ma anche dei nostri produttori; è vero infatti che se due produttori diversi dovessero lavorare lo stesso lotto, il vino che ne risulterebbe non avrebbe la medesima espressione. Il nostro lavoro, da Krug, è quello di riunire in un solo sorso l’esperienza sensoriale più completa che uno Champagne possa offrire.

 

JULIE CAVIL

Chef de Caves, Maison Krug

L’INDIVIDUALITÀ, AL CUORE DEL SAVOIR-FAIRE DI KRUG

Il fondatore Joseph Krug era fermamente convinto che solo prestando la massima attenzione ad ogni singolo elemento avrebbe potuto offrire l’espressione più generosa dello Champagne con una qualità ineguagliabile, anno dopo anno, a prescindere dalle condizioni atmosferiche.  

 

Il fondatore Joseph Krug era fermamente convinto che solo prestando la massima attenzione ad ogni singolo elemento avrebbe potuto offrire l’espressione più generosa dello Champagne con una qualità ineguagliabile, anno dopo anno, a prescindere dalle condizioni atmosferiche.  

 

Per trascendere la nozione di Millesimato nella creazione di uno Champagne di qualità eccezionale, Joseph Krug creò una collezione di vini di riserva a cui hanno contribuito sei generazioni. Questa collezione contiene oggi 150 vini, ognuno dei quali esprime la personalità di un singolo vigneto.

Per trascendere la nozione di Millesimato nella creazione di uno Champagne di qualità eccezionale, Joseph Krug creò una collezione di vini di riserva a cui hanno contribuito sei generazioni. Questa collezione contiene oggi 150 vini, ognuno dei quali esprime la personalità di un singolo vigneto.

Una colonna portante dell’eccellenza artigianale Krug è il concetto di individualità, ovvero l’arte di trasformare il raccolto di ogni appezzamento in un vino a sé stante e di seguirne il carattere individuale prima di prendere qualsiasi decisione sull’assemblaggio. 

Una colonna portante dell’eccellenza artigianale Krug è il concetto di individualità, ovvero l’arte di trasformare il raccolto di ogni appezzamento in un vino a sé stante e di seguirne il carattere individuale prima di prendere qualsiasi decisione sull’assemblaggio. 

Questo permette allo Chef de Caves di Krug di identificare e distinguere i vini provenienti da singoli vigneti che potrebbero arricchire le creazioni di quell’anno, quelli da conservare come vini di riserva per un uso successivo o quelli da scartare perché non rispecchiano le caratteristiche ricercate. 

Questo permette allo Chef de Caves di Krug di identificare e distinguere i vini provenienti da singoli vigneti che potrebbero arricchire le creazioni di quell’anno, quelli da conservare come vini di riserva per un uso successivo o quelli da scartare perché non rispecchiano le caratteristiche ricercate. 

icons/arrow Created with Sketch.
icons/arrow Created with Sketch.
Ogni anno, sin dalla sua fondazione, la Maison Krug crea una nuova Édition di Krug Grande Cuvée, ogni anno l’ispirazione sarà la stessa, ma la creazione sarà totalmente unica e diversa.

 

Olivier Krug

Direttore della Maison e sesta generazione della famiglia Krug 

UN APPROCCIO MUSICALE ALLA CREAZIONE DELLO CHAMPAGNE

Ogni anno, la Maison Krug utilizza un approccio musicale alla creazione di una nuova Édition. Se si guarda alle origini della Maison, si può immaginare Joseph Krug nella sua cantina mentre lavora come un compositore, assaggiando una vasta gamma di vini unici, prendendo accuratamente nota e organizzando sapori e aromi. 

Oggi il Chef de Caves di Krug Julie Cavil lavora più o meno allo stesso modo, attingendo a circa 400 vini,
la maggior parte dei quali racchiude l’essenza di un singolo vigneto. La Maison Krug ha un grande rispetto per il carattere individuale di ogni elemento che contribuisce alla nascita di ogni nuova Édition. 

In una serie di selezioni effettuate durante tutto l’anno, Julie e l’equipe di enologi Krug, un gruppo di 5-6 membri, degustano circa 250 vini dell’annata da 2 a 3 volte e 150 vini di riserva di 14 diverse annate una volta, all’inizio della primavera. 

Sono oltre 4000 le note di degustazione compilate e consultate da Julie prima di qualsiasi decisione sull’assemblaggio: la peculiare melodia di ogni vino, il suo carattere particolare, il grado di freschezza, l’intensità, la rotondità e la profondità sono tutti elementi essenziali per la creazione del risultato finale. In Krug Grande Cuvée, un’intera orchestra suona in perfetta armonia la sinfonia dello Champagne. 

icons/arrow Created with Sketch.
icons/arrow Created with Sketch.

Una chiacchierata con il team enologico

Julie Cavil e Eric Lebel

KRUG ID

Dal 2011, la Maison invita gli appassionati di Champagne ad inserire il Krug iD - codice a sei cifre riportato sull’etichetta posteriore di ogni bottiglia - in una sezione dedicata del sito web di Krug, oppure utilizzando l’app Krug e, dal 2016, anche Messenger al fine di arricchire la loro esperienza con gli Champagne Krug. Il Krug iD rivela le impressioni dello Chef de Caves sull’annata, una storia dettagliata della bottiglia, suggerimenti per gli abbinamenti gastronomici, consigli per una conservazione e un servizio ideali, così come i suggerimenti per gli abbinamenti musicali di Krug per valorizzare ogni degustazione di Champagne.  

KRUG ID

Dal 2011, la Maison invita gli appassionati di Champagne ad inserire il Krug iD - codice a sei cifre riportato sull’etichetta posteriore di ogni bottiglia - in una sezione dedicata del sito web di Krug, oppure utilizzando l’app Krug e, dal 2016, anche Messenger al fine di arricchire la loro esperienza con gli Champagne Krug. Il Krug iD rivela le impressioni dello Chef de Caves sull’annata, una storia dettagliata della bottiglia, suggerimenti per gli abbinamenti gastronomici, consigli per una conservazione e un servizio ideali, così come i suggerimenti per gli abbinamenti musicali di Krug per valorizzare ogni degustazione di Champagne.  

LA VISIONE

Quando Joseph Krug fondò la Maison de Champagne che porta il suo nome nel 1843, mosso dalla convinzione che la vera essenza dello Champagne è il piacere stesso, il suo sogno era quello di offrire ogni anno il miglior Champagne possibile, 

SCOPRIRE DI PIÙ

LA MAISON KRUG

Dal 1843, sei generazioni della famiglia Krug hanno perpetuato questo sogno, arricchendo la visione e il savoir-faire del fondatore. Oggi, Olivier Krug, sesta generazione della famiglia Krug e Direttore della Maison, accoglie i Krug Lovers di tutto il mondo nella residenza di famiglia a Reims. 

SCOPRIRE DI PIÙ
Krug Grande Cuvée
Krug Grande Cuvée
Composto da
Selezionato da